Nuove disposizioni in materia di pensione anticipata: le risposte ai quesiti

4 Giu, 2019

Nuove disposizioni in materia di pensione anticipata: le risposte ai quesiti

Con il Messaggio n. 1551 del 16 aprile 2019 l’Inps ha risposto ad alcuni quesiti formulati in relazione alle nuove disposizioni in materia di pensione anticipata introdotte dal decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2019, n. 26.

Uno dei quesiti, in particolare, ha riguardato la possibilità di cumulare i periodi assicurativi e contestualmente optare per il sistema di calcolo contributivo della pensione quota 100 anche in una sola delle gestioni interessate al cumulo.

In proposito l’Inps ha chiarito che, ai fini dell’esercizio della facoltà di opzione per il sistema di calcolo contributivo della pensione quota 100 con il cumulo dei periodi assicurativi, occorre che l’interessato, in possesso dei prescritti requisiti (meno di 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995 e 15 anni di contributi, di cui almeno 5 anni dal 1996) presso ciascuna gestione interessata al cumulo, eserciti la facoltà di opzione in tutte le predette gestioni interessate al cumulo.

Fonte: https://www.inps.it

Il Direttore Generale di rete Veneto Eccellenze