Lo sblocca cantieri

21 Ago, 2018

Lo sblocca cantieri

Cara amica, caro amico,

anche questa settimana torniamo ad occuparci di economia e lavoro.  Per il dl dignità – che ha subito un coro di critiche da più parti – è cominciato l’iter parlamentare: la prossima settimana il provvedimento arriverà in Aula alla Camera.

A dimostrazione che il lavoro non si crea con una norma, c’è un dato purtroppo negativo: in Italia esistono 270 opere pubbliche bloccate, cantieri fermi dal valore complessivo di 21 miliardi di euro.

A rivelare queste cifre è stata in questi giorni l’Ance (Associazione nazionale costruttori edili) che, insieme all’Anci (Associazione nazionale comuni) ha sottoscritto un documento, a Roma, in cui si chiede al Governo di semplificare le norme, partendo da una REVISIONE DEL CODICE DEGLI APPALTI. E’ uno dei temi che ho affrontato in campagna elettorale: correggere le storture del Codice che rischia, così com’è stato concepito, di rappresentare un FRENO AGLI INVESTIMENTI.

Per visionare l’elenco delle opere bloccare, vi invito a visitare il sito www.sbloccacantieri.it messo a punto dall’Ance.

Secondo l’Associazione dei costruttori, lo sblocco di tali opere avrebbe una ricaduta positiva sulla nostra economia pari a 75 miliardi di euro e genererebbe 330.000 POSTI DI LAVORO.

I Comuni sono tra gli enti appaltanti coinvolti dall’entrata in vigore del Codice degli appalti. Ciò che noi chiediamo al Governo e al ministro delle Infrastrutture Toninelli è di assumere un impegno preciso che vada nella direzione di una riforma seria e approfondita del Codice degli appalti. L’obiettivo è FAR RIPARTIRE GLI INVESTIMENTI, rimettere in moto la nostra economia, CREARE POSTI DI LAVORO.

Siamo i primi come Rete di Associazioni Veneto Eccellenze che approviamo questa linea adottata dall’ANCE assieme all’ANCI, perché le ricadute oltre alle Grandi Imprese che partecipano agli appalti sappiamo che ci sono anche per le Piccole e le Micro Imprese che noi difendiamo per le opere complementari, ma non solo per i sostegni ai cantieri.

Il Direttore